La KCNA rilascia un rapporto dettagliato sulla vittoria della RPDC nel terminare l’era delle sanzioni e delle pressioni sulla questione nucleare

L’Agenzia Centrale di Notizie Coreana ha rilasciato il 28 dicembre un rapporto dettagliato sulla situazione nella penisola coreana nel 2016.

Una parte del rapporto dettagliato così recita:

È la posizione coerente della RPDC fare sforzi pazienti per la pace della penisola coreana e la stabilità della regione.

Passando in rassegna la situazione nel 2015, quando fu creata la situazione incerta di pace o guerra, la RPDC propose ancora di concludere un trattato di pace con gli USA, firmatari dell’Accordo di Armistizio, per rimuovere alla radice la causa della guerra al più presto possibile e raggiungere una pace durevole sulla penisola coreana nella quale essi sono tecnicamente in guerra.

Ai primi di gennaio quest’anno la RPDC ha riaffermato la sua posizione di principio di giocare il responsabile ruolo di proteggere la pace e la sicurezza sulla penisola coreana e nel resto del mondo e ha chiesto con forza alle autorità statunitensi e sudcoreane di arrestare i pericolosi esercizi di guerra per l’aggressione e le provocazioni militari che incrementavano la tensione nella penisola.

Tuttavia, gli USA hanno perseguito ancora una politica ostile verso la RPDC e hanno ricorso al ricatto nucleare e alla minaccia verso di essa, portando la situazione della penisola coreana e della regione alla tensione e all’instabilità per tutto l’anno.

Alla fine dell’anno scorso gli USA annunciarono un “piano operativo 4D” per un attacco preventivo alle armi nucleari e ai missili della RPDC e lo hanno incluso nel nuovo scenario di guerra OPLAN 5015 e hanno condotto in fretta il test di una nuova bomba nucleare B61-12 sviluppata specialmente per una guerra contro la RPDC.

Le mosse statunitensi per scatenare una guerra hanno raggiunto la fase peggiore con le esercitazioni militari congiunte Ulji Freedom Guardian più larghe di sempre come un impulso, esercitazioni eseguite dal 22 agosto al 2 settembre.

Le provocazioni senza precedenti e il ricatto nucleare degli USA hanno costretto la RPDC a rafforzare la sua deterrenza di guerra e prendere misure più offensive e forti una dopo l’altra.

La RPDC ha dimostrato senza sosta la potenza dei mezzi di attacco nucleare altamente miniaturizzati, di precisione e diversificati e degli armamenti militari portando così la Corea del Sud, la regione tutt’attorno dove sono state introdotte le truppe degli aggressori e addirittura gli Stati Uniti continentali in un vero e proprio inferno di immane confusione e del peggior disagio e paura.

Il test di esplosione della nuova testata nucleare della RPDC è stato un grande evento che ha annunciato il passaggio dell’ultimo livello dell’arrotondamento delle sue forze nucleari e un fatto storico che ha garantito l’eterna prosperità e sicurezza della nazione.

Le forze armate rivoluzionarie della RPDC hanno impeccabilmente accesso alla bomba H per ribaltare missili balistici, i mezzi d’attacco ultramoderni capaci di caricare vari tipi di testate nucleari per tutti i teatri operativi compresi il terreno, il cielo, il mare e sott’acqua senza limitazioni di modo da spazzare via invasori e provocatori in ogni momento e in ogni luogo.

Uno Stato nucleare in Oriente si annuncia risolutamente.

Sono andati per non ritornare mai più i giorni in cui gli USA minacciavano e ricattavano la RPDC con le armi nucleari.

Ora la RPDC pone la più grande minaccia e il più grande orrore agli USA.

L’eroico popolo coreano ha mandato in frantumi il mito della “potenza” degli imperialisti USA e ha inaugurato l’inizio per loro di un declino ai passati anni ’50, e sta portando gli USA nell’abisso della rovina finale nel nuovo secolo del Juche.

La RPDC sta dimostrando la sua forza quale potenza politico-ideologica e nucleare e porta la felicità al popolo sotto l’attuale situazione internazionale nella quale la sovranità dei paesi e delle nazioni è violata e queste stanno soffrendo disastri sanguinolenti per colpa dell’aggressione e dell’interferenza degli imperialisti. Questa eccitante realtà va a provare ancora una volta la validità e la vitalità della linea del Partito del Lavoro di Corea di spingere avanti simultaneamente la costruzione economica e l’edificazione di forze nucleari.

La RPDC condurrà come sempre una lotta dinamica per rimuovere fondamentalmente il pericolo di una guerra nucleare imposto dagli USA, affidandosi su una forte capacità difensiva con la deterrenza nucleare quale perno e per difendere la pace nella regione e nel resto del mondo.

La RPDC con la preziosa spada nucleare della giustizia ha già dichiarato la rovina dell’era delle sanzioni e delle pressioni sulla questione nucleare.

Rodong News Team

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...