Svoltasi riunione allargata dell’Ufficio Politico del Comitato Centrale del PLC

Una riunione allargata dell’Ufficio Politico del Comitato Centrale del Partito del Lavoro di Corea si è svolta nella sede del Comitato Centrale del PLC nel pomeriggio del 9 aprile.

La riunione è stata diretta da Kim Jong Un, Presidente del PLC e della Commissione Affari di Stato della RPDC, ed è stata presenziata dai membri del Presidium dell’Ufficio Politico del Comitato Centrale del PLC, e dai membri e membri supplenti dell’Ufficio Politico stesso.

Presenti, in qualità di osservatori, direttori dipartimentali, primi vicedirettori dipartimentali e vicedirettori dipartimentali di alcuni dipartimenti del Comitato Centrale del PLC e segretari dei comitati provinciali di partito.

Su autorizzazione dell’Ufficio Politico, Kim Jong Un ha presieduto la riunione.

Essa ha discusso ed approvato il documento Sull’esecuzione del bilancio dello Stato per il Juche 107 (2018) e sul bilancio preventivo per il Juche 108 (2019) da presentarsi alla I sessione della 14^ Assemblea Popolare Suprema.

La riunione ha discusso anche il documento Sulla convocazione della IV sessione plenaria del VII Comitato Centrale del Partito e ha deciso la data della sua convocazione ed il suo ordine del giorno.

Si è poi svolto un giro di considerazioni sul lavoro dei dirigenti del Comitato Centrale, del governo e dei comitati provinciali di partito.

Analizzando l’operato dei dipartimenti del Comitato Centrale e del Consiglio dei ministri, il Dirigente Supremo ha indicato i meriti ed i demeriti emersi nel lavoro e nella vita dei membri dell’Ufficio Politico e dei funzionari del governo e dei comitati locali di partito.

Svolgendo un’approfondita analisi dei problemi che attendono una soluzione immediata nel Partito e nello Stato, egli ha sollecitato la necessità, per i dirigenti, di mostrare appieno un alto senso di responsabilità e creatività, nonché uno spirito rivoluzionario di fiducia nelle proprie forze e coraggio con un atteggiamento che si confaccia ai padroni della rivoluzione e dell’edificazione sotto l’attuale, tesa situazione, seguendo così fino alla fine la nuova linea strategica del Partito.

Ha sottolineato che i principali dipartimenti del Comitato Centrale dovranno definire correttamente i punti-chiave nella direzione dell’attuazione delle politiche del Partito, portare a termine tutti i compiti in modo responsabile, attivo e creativo e compiere una nuova svolta nel lavoro di Partito elevando la propria funzione ed il proprio ruolo in ogni modo, come richiesto dalla rivoluzione in sviluppo.

Ha evidenziato che il formalismo, l’opportunismo, il soggettivismo, l’auto-assoluzione, il disfattismo, l’autoritarismo di partito e il burocratismo cronico tra i dirigenti ed ogni sorta di altre pratiche indesiderabili dovranno essere estirpate e che essi dovranno lavorare con dedizione all’attuazione della linea e delle politiche del Partito ed adempiere ai loro doveri rivoluzionari in qualità di veri servitori del popolo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Fonte: Naenara

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...