Il Dirigente Supremo Kim Jong Un guida il test di una nuova arma teleguidata tattica

Kim Jong Un, Presidente del Partito del Lavoro di Corea, Presidente della Commissione Affari di Stato della RPDC e Comandante Supremo delle forze armate della RPDC, ha organizzato e diretto il 25 luglio il lancio di un’arma teleguidata tattica di ultimo modello nell’ottica di una dimostrazione di forza volta ad indirizzare un severo avvertimento ai guerrafondai delle autorità militari sudcoreane che, malgrado i nostri reiterati avvertimenti, hanno introdotto armi offensive di punta in Corea del Sud e si adoperano con frenesia per svolgere esercitazioni militari.

Egli si è recato alla postazione di lancio con i quadri responsabili del settore della scienza della difesa nazionale e si è informato in dettaglio sulle modalità di messa in pratica del sistema di quest’arma teleguidata, esaminando il processo di preparazione del lancio. Quindi è montato sulla piattaforma d’osservazione, da dove ha diretto il lancio dimostrativo.

Detto lancio ha permesso di verificare soddisfacentemente gli indici di capacità combattiva del sistema dell’arma.

Kim Jong Un ha osservato attentamente tutto il processo di lancio e in particolare ha dichiarato: «Oggi abbiamo potuto conoscere meglio il valore e la perfezione del sistema dell’arma teleguidata tattica di ultimo modello. Sono soprattutto contento d’aver potuto confermare in prima persona la capacità di reazione rapida del sistema di quest’arma, le caratteristiche dell’orbita di volo a bassa quota e di salto a bassa altitudine e la potenza combattiva del vettore teleguidato tattico che sarà difficile da intercettare, e di convincermene.

Aver messo a punto il sistema di una tale arma di punta è un grande avvenimento nello sviluppo delle nostre forze armate e la garanzia della sicurezza militare dello Stato.

Le autorità sudcoreane mettono in scena davanti al mondo le “strette di mano per la pace” e ciancicano documenti come dichiarazioni comuni e convenzioni, ma dietro le quinte commettono atti anormali come l’introduzione di armi tattiche di nuovo tipo ed esercitazioni militari congiunte. Dobbiamo dunque sviluppare sistemi d’arma potentissimi per eliminare le minacce potenziali e dirette per la sicurezza del nostro Stato che esistono in Corea del Sud».

Altresì, egli ha indicato ai quadri responsabili del settore dell’industria di guerra e del campo della scienza della difesa nazionale l’orientamento delle ricerche sui sistemi delle armi strategiche e tattiche più importanti da sviluppare in futuro ed i mezzi per accrescere al massimo il potenziale autodifensivo del paese.

«Spero che il governante sudcoreano si renda conto in tempo utile del pericolo delle prospettive di questo stato di cose, cessi atti suicidi come l’introduzione di armi di ultimo modello e le esercitazioni militari e riprenda un atteggiamento normale come ad aprile ed a settembre dell’anno scorso», ha dichiarato; «Rivolgo questo consiglio al Sud insieme al nuovo lancio dimostrativo di oggi».

Il governante della Corea del Sud non dovrà commettere l’errore di ignorare l’odierno avvertimento di Pyongyang, per quanto sgradevole possa sembrargli.

Al lancio dimostrativo hanno assistito alcuni quadri del CC del Partito, tra cui Jo Yong Won, Ri Pyong Chol, Hong Yong Chil, Yu Jin, Kim Jong Sik e Ri Yong Sik.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Fonte: Naenara

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...