Al cantiere della fabbrica di fertilizzante fosfatico di Sunchon

Kim Jong Un, Presidente del Partito del Lavoro di Corea, Presidente della Commissione Affari di Stato della RPDC e Comandante supremo delle forze armate della RPDC, ha visitato il cantiere di costruzione della fabbrica di fertilizzante fosfatico di Sunchon in compagnia dei quadri del CC del PLC Jo Yong Won, Ma Won Chun e Ri Jong Nam.

È stato accolto sul posto dal Primo ministro Kim Jae Ryong, dal ministro dell’Industria chimica Jang Kil Ryong e dai quadri dello stato maggiore della costruzione di questa fabbrica.

Si è informato in dettaglio sull’andamento dei lavori di costruzione ascoltando le spiegazioni sul piano generale di costruzione della fabbrica e i problemi scientifici e tecnici che si pongono.

«Mi sento più tranquillo constatando l’atteggiamento di lotta rivoluzionaria dei nostri affidabili scienziati, tecnici e operai che realizzano un enorme e difficile compito di costruzione simile all’esplorazione di una nuova branca nello sviluppo dell’industria chimica del paese», ha osservato percorrendo l’animato cantiere, e ha insistito ancora sull’importanza della costruzione di questa fabbrica.

Si è mostrato molto soddisfatto nel vedere i quadri e i costruttori di tutte le unità partecipare alla costruzione mantenendosi alla testa dell’assalto frontale per sormontare le difficoltà attuali, conformemente al grandioso progetto del Partito in materia di edificazione di una potenza economica, e ha dichiarato tra le altre cose:

«Vi ringrazio profondamente per il vostro lavoro. Spero che questo cantiere sarà un fronte che riporterà la vittoria aprendo la prima breccia di quest’anno, nel quale il nostro Partito ha presentato una grande idea di superare frontalmente le difficoltà, e che la notizia della lotta in questo settore ispiri una forza e un coraggio senza limiti su tutti i campi di battaglia per un grande balzo di tutto il paese.

Portare a compimento, unicamente con le proprie forze, tecniche e manodopera, il compito importante di creare un’industria moderna che permetta di produrre un’abbondanza di fertilizzante d’ammoniaca fortemente concentrato è una buona iniziativa del tutto conforme alle idee del Partito sulla breccia frontale. Noi dobbiamo, grazie a una tale lotta basata sulla fiducia in sé, ottenere sempre e infallibilmente risultati eccellenti. Bisogna tendere ad automatizzare tutti gli elementi e tutte le operazioni della fabbrica e a creare un’industria che economizzi in manodopera; bisogna garantire l’affidabilità del sistema di comando automatico e la stabilità delle operazioni di produzione, rinserrare i ranghi dei tecnici della fabbrica e accordare sempre una profonda attenzione alla formazione di produttori di alto livello tecnico e professionale.

Per normalizzare la produzione della fabbrica la cosa più importante è una fornitura sufficiente di materie prime. Bisogna procedere giudiziosamente all’organizzazione dell’economia, al controllo e alla direzione per rimettere urgentemente allo stato originario le miniere di roccia fosfatica conformemente all’orientamento del Partito, e dare a tal fine un energico impulso al lavoro.

Bisogna analizzare in modo scientifico, nel corso della costruzione e del funzionamento della fabbrica, gli elementi che rischiano di influire sull’ambiente ad essa circostante e adottare misure scientifiche per trovare una soluzione.

È per sottolineare di nuovo che la costruzione di questa fabbrica è uno dei progetti edili ai quali il Partito accorda la più grande importanza tra i compiti da portare a termine nel 2020, primo anno dell’offensiva frontale per superare le difficoltà sorte, che sono venuto qui nel quadro della mia prima visita di lavoro di quest’anno nuovo.

Il Partito adotterà d’urgenza dei provvedimenti per risolvere il problema di fondo che si pone nella costruzione e appoggerà energicamente questa costruzione. Il Consiglio dei ministri e i ministeri dell’Industria chimica e dell’Industria estrattiva daranno un vigoroso impulso a quest’impresa con un punto di vista e un’attitudine degne di padroni.

Solo quando tira vento la bandiera fluttua. È logico. Più le forze ostili faranno spirare venti contrari, più la nostra bandiera rossa fluttuerà con forza.

Se ci persuadiamo della giustezza della nostra causa e diamo costantemente prova di un acuto senso di responsabilità, di devozione e di entusiasmo a dispetto della situazione grave e delle difficoltà incontrate, il nostro ideale e le nostre aspirazioni non mancheranno di essere realizzate coi nostri propri mezzi.

Bisogna terminare nel più breve tempo possibile la costruzione della fabbrica di fertilizzante fosfatico di Sunchon e la restaurazione delle miniere di roccia fosfatica e normalizzare la produzione di fertilizzante fosfatico d’ammoniaca fortemente concentrato».

Kim Jong Un ha espresso la sua speranza e la sua certezza che tutti i costruttori, gli scienziati, i tecnici e gli operai lotteranno energicamente da avanguardisti nella grande offensiva frontale per sormontare le difficoltà attuali, consci di essere anche responsabili del settore agricolo, avamposto per la salvaguardia del socialismo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Fonte: Rodong Sinmun

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...