Competizione d’addestramento tra le unità d’artiglieria del VII e IX corpo dell’Esercito Popolare di Corea

Kim Jong Un, Presidente del Partito del Lavoro di Corea, Presidente della Commissione Affari di Stato della RPDC e Comandante supremo delle forze armate della RPDC, ha diretto il 12 marzo la competizione d’addestramento tra le unità d’artiglieria del VII e IX corpo dell’EPC.

È stato accolto sul posto dai generali Kim Su Gil, Pak Jong Chon e Kim Jong Gwan, rispettivamente capo della Direzione politica generale, capo di stato maggiore generale dell’EPC e Ministro delle forze armate popolari della RPDC, assieme ai comandanti delle unità congiunte dell’EPC.

Lo scopo di questa competizione era verificare e giudicare a sorpresa e a campione i preparativi al combattimento delle unità d’artiglieria per corpo d’armata e mobilitare così ancora una volta l’insieme degli artiglieri, accendendo la miccia di una lotta più energica volta a migliorare fondamentalmente la forma, il contenuto e il metodo dell’addestramento dell’artiglieria e a renderlo simile al combattimento reale.

Kim Jong Un ha ascoltato, alla piattaforma d’osservazione, il rapporto sull’ordine e il metodo della competizione e la ha presieduta.

Su suo ordine, i generali dei corpi d’armata hanno diretto dalla piattaforma d’osservazione il fuoco dell’artiglieria.

Pak Jong Chon ha informato il Comandante supremo del giudizio dello stato maggiore sull’esito della competizione.

Kim Jong Un ha altamente apprezzato l’ardore e l’atteggiamento degli artiglieri coraggiosi che hanno partecipato alla competizione e ha spiegato di nuovo le esigenze del nostro Partito: studiare incessantemente la forma e il metodo dell’addestramento degli artiglieri e renderlo simile al combattimento reale.

«Per dotare tutti gli artiglieri di una grande capacità di mobilità e di attacco ─ ha segnalato ─ , bisogna svolgere simili esercitazioni su base regolare; è auspicabile organizzare spesso, in futuro, delle competizioni tra corpi d’armata per stimolare i comandanti e i soldati a vincere; è solo allorquando lo stato maggiore organizzi spesso esercitazioni come quella di oggi che i comandanti di tutte le forze possono conoscere bene l’idea del nostro Partito di prestare grande attenzione all’artiglieria, allargare le loro vedute sulla sua utilizzazione e padroneggiare le tattiche e il fuoco dell’artiglieria.

Come dico sempre, il risultato dell’esercitazione non riflette semplicemente la portata del successo, quanto piuttosto la concezione e l’atteggiamento dei comandanti e dei soldati riguardo all’orientamento del nostro Partito in materia di primato dell’addestramento e il criterio della loro fedeltà al loro Partito, al loro popolo e alla loro patria ─ ha osservato ─; gli artiglieri devono prendere pienamente coscienza della fiducia e della sollecitudine del Partito, che considera la potenza dell’artiglieria come quella dell’Esercito Popolare, e gettarsi come un sol uomo nella lotta per accrescere costantemente la loro capacità di combattimento».

Il VII Corpo ha riportato una vittoria schiacciante sul IX Corpo nel fuoco dei cannoni di ogni calibro.

Pak Jong Chon ha consegnato ai battaglioni e alle compagnie d’artiglieria del VII Corpo, che ha eseguito una bella prestazione nella competizione, diplomi d’onore, medaglie e insegne dell’artigliere d’élite.

«Spero che l’esercitazione di oggi sarà occasione per mobilitare ancora una volta tutti gli artiglieri dell’EPC e di galvanizzare il loro ardore nell’addestramento e la loro voglia di vincere» ha fatto rimarcare Kim Jong Un, definendo i compiti che s’impongono per rinforzare ulteriormente le forze dell’artiglieria Juche come: fare in modo che tutti si gettino coscienziosamente nel rafforzamento degli effettivi dell’artiglieria, sempre consci che la guerra moderna è una guerra di artiglieri e che i preparativi di combattimento dell’artiglieria sono esattamente quelli dell’Esercito Popolare; mostrarsi esigenti nelle esercitazioni affinché tutte le unità dell’artiglieria incrementino al massimo la capacità di mobilità e assicurino perfettamente la rapidità e la precisione di fuoco, ed eseguano i movimenti di fuoco secondo le norme e come in un combattimento reale; perfezionare sempre i preparativi al combattimento dei cannoni di cui è equipaggiata attualmente la nostra artiglieria e migliorare incessantemente la forma, il contenuto e il metodo degli addestramenti conformemente alle esigenze della guerra moderna e di modo da addestrarsi in un ambiente di combattimento reale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Fonte: Rodong Sinmun

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...