IV riunione allargata della VII Commissione Militare Centrale del Partito del Lavoro di Corea

Kim Jong Un, Presidente del Partito del Lavoro di Corea e della Commissione Militare Centrale del Partito, ha presieduto la IV riunione allargata della VII Commissione Militare Centrale del PLC.

Vi hanno preso parte i membri della CMC del PLC, quelli della commissione esecutiva del comitato dell’Assemblea Popolare Suprema del PLC, i comandanti e i commissari politici delle armate e dei corpi d’arma, il personale dirigente degli organismi delle forze armate di tutti i gradi, tra cui il ministro della Sicurezza nazionale, il ministro della Sicurezza del popolo, il quartier generale di guardia e i principali vicedirettori dipartimentali del CC del PLC.

Conformemente al legittimo imperativo di rafforzare ulteriormente la capacità di difesa nazionale e la forza deterrente di guerra nella situazione interna come in quella esterna, specie in un periodo cruciale dello sviluppo della nostra rivoluzione, la riunione ha studiato e discusso delle misure militari importanti e di quelle organizzative e politiche volte a mantenere intatte la stabilità politica e la sovranità del paese e a far progredire a balzi l’insieme delle forze armate della Repubblica sul piano politico, ideologico e tecnico-militare di modo che queste possano contrastare con sicurezza ogni minaccia militare prolungata su piccola o grande scala, e ha trattato dei problemi organizzativi.

Dopo aver fatto il bilancio di alcune tendenze rivelatesi nelle attività militari e politiche del complesso delle forze armate della Repubblica e soprattutto dell’Esercito Popolare, la riunione ha deliberato: su alcuni problemi di maggiore importanza; sui mezzi adeguati per rimediare agli errori e apportare dei cambiamenti radicali; sui relativi problemi nell’esame degli errori e dei difetti originanti dall’irrazionalità istituzionale nella composizione delle forze armate e sulla loro correzione; sulle misure volte ad accrescere rapidamente la capacità d’autodifesa, a organizzare nuove unità e ad apportare maggiori perfezionamenti alla capacità di dissuasione militare contro le forze esterne minacciose.

La riunione ha sottolineato ancora una volta i compiti settoriali per applicare la linea e gli orientamenti militari rivoluzionari del Partito.

Ha specificato nuovi orientamenti che consistono nel potenziare ulteriormente la forza di deterrenza nucleare e nel rendere le forze armate strategiche sempre pronte ad agire in conformità con il requisito generale per la costruzione e lo sviluppo delle forze armate dello Stato.

Sono state prese alcune misure importanti per aumentare decisivamente la capacità d’attacco delle artiglierie dell’EPC.

Dopodiché la riunione ha eletto il vicepresidente della CMC del PLC, ha revocato ed eletto alcuni membri.

Ri Pyong Chol è stato eletto vicepresidente della CMC del PLC.

La riunione ha trattato questioni organizzative; è stato revocato e nominato il personale dirigente incaricato di funzioni importanti negli organismi delle forze armate.

La CMC del PLC ha deciso di apprezzare e incoraggiare il lavoro devoto dei comandanti dell’Esercito Popolare che lavorano per fare di quest’anno, che segna il 75° anniversario della fondazione del glorioso PLC, un anno brillante, il primo anno dell’offensiva frontale, e di elevare i titoli militari dei principali comandanti in capo.

Sottolineando l’importanza di rafforzare le organizzazioni del Partito e gli organi politici a tutti i livelli nell’Esercito Popolare e di rivitalizzarli nel loro ruolo per realizzare la direzione unica del Partito in seno all’Esercito Popolare, di potenziare la direzione del Partito per organizzare tutti i lavori (tra cui gli affari militari, la formazione politica, l’intendenza e la sicurezza) seguendo le idee e le intenzioni del Partito, il Dirigente Supremo Kim Jong Un ha chiarito i problemi importanti, i compiti e i metodi da seguire permanentemente dalle forze armate della Repubblica nelle loro attività militari e politiche.

Egli ha quindi apposto la sua firma sui 7 ordini, tra i quali quelli relativi a nuove misure militari deliberati dalla CMC del Partito, quello sulla ricostituzione di apparecchi volti a incrementare la responsabilità e il ruolo degli istituti d’insegnamento militare importanti, quello di riformare il sistema di comando militare in base alla missione e ai doveri dell’organismo della sicurezza e quello relativo all’elevamento dei titoli militari dei comandanti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Fonte: Rodong Sinmun

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...