La VI sessione plenaria del VII Comitato Centrale del Partito del Lavoro di Corea

Il 19 agosto Juche 109 (2020) si è svolta, nella sede del Comitato Centrale del Partito, stato maggiore supremo della nostra rivoluzione, la VI sessione plenaria del VII Comitato Centrale del Partito del Lavoro di Corea sotto la presidenza di Kim Jong Un, Presidente del PLC, Presidente della Commissione Affari di Stato della RPDC e Comandante supremo delle forze armate della RPDC.

Vi hanno preso parte i membri titolari e supplenti del CC del PLC e i membri della Commissione Centrale di Controllo del Partito.

I membri del personale dei dipartimenti del CC del Partito vi hanno assistito a titolo di osservatori.

La riunione ha discusso come punto principale del suo ordine del giorno la convocazione dell’VIII Congresso del PLC.

Dietro mandato dell’Ufficio Politico del CC del Partito, Kim Jong Un ha presieduto la sessione e ha pronunciato un discorso storico.

Nel suo discorso, egli ha analizzato le circostanze soggettive e oggettive nelle quali ci si è trovati di fronte a sfide inevitabili e impreviste su vari piani nel corso di quest’anno, la situazione generale della penisola coreana, i successi ottenuti e gli errori commessi negli affari di Partito e di Stato nei quattro anni seguiti al VII Congresso del Partito.

In particolare, egli ha proceduto a un’analisi dettagliata dei dati sul risultato della realizzazione degli obiettivi registrata da diversi settori nel corso di quest’anno, l’ultimo per il raggiungimento dell’obiettivo strategico quinquennale per lo sviluppo economico dello Stato, fissato dal VII Congresso del Partito.

«In questo momento importante per la nostra rivoluzione ─ ha affermato ─ l’UP del CC del Partito ha proposto di convocare l’VIII Congresso del PLC per fare un bilancio tridimensionale e anatomico, su tutti i piani, delle deviazioni e dei limiti riscontrati nel lavoro volto ad applicare le decisioni del VII Congresso del Partito e fissare dei compiti strategici che s’impongono dinanzi al Partito e al governo nella nuova fase di lotta».

«L’VIII Congresso del Partito farà il bilancio di quanto fatto quest’anno e allo stesso tempo anche del lavoro svolto dal CC del Partito dopo il VII Congresso ─ ha fatto notare ─ e presenterà il nuovo piano quinquennale per lo sviluppo economico dello Stato».

«Bisogna fare il bilancio dell’attività a tempo debito e periodicamente ─ ha sottolineato ─ affinché tutti i settori e le unità di lavoro, tra cui le organizzazioni di Partito e gli organi del potere a tutti i livelli e gli organismi delle forze armate, non commettano deviazioni nell’applicazione della linea generale, della politica e delle decisioni del Partito, incoraggiare e generalizzare attivamente i brillanti successi e prendere misure per rimediare quanto prima ai difetti; si deve altresì compiere un nuovo progresso nella rivoluzione e nello sviluppo del paese tanto quanto rafforzare il Partito».

«Si deve dare un energico impulso ─ ha dichiarato ─ sia al lavoro volto a rafforzare il potenziale interno e alla forza motrice dello sviluppo conformemente alle esigenze dell’offensiva frontale per superare gli ostacoli attuali, sia all’opera diretta alla realizzazione degli importanti compiti definiti nelle riunioni dell’UP del CC del Partito svoltesi quest’anno, al fine di salutare l’VIII Congresso del Partito con un grande ardore politico e con delle brillanti realizzazioni conseguite nel lavoro».

Dopo il discorso, egli ha esposto il progetto di risoluzione della VI sessione plenaria del VII Comitato Centrale del PLC di convocare l’VIII Congresso del Partito.

Tutti i partecipanti hanno risposto con una tempesta di acclamazioni e applausi.

La riunione ha deciso di convocare questo Congresso per il gennaio del 2021.

Questa decisione storica è espressione della fiducia in sé del nostro Partito che conduce a una nuova tappa ascendente l’insieme delle attività del Partito e dello Stato conformemente agli imperativi dello sviluppo della rivoluzione, la sua ferma volontà e il suo giuramento solenne di compiere il suo dovere facendosi carico dell’avvenire dello Stato per meritarsi così la fiducia e la speranza immense del popolo.

Fonte: Rodong Sinmun

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...