Al cimitero dei Martiri dei Volontari del popolo cinese

In occasione del 70° anniversario della partecipazione dei Volontari del popolo cinese alla Guerra di Corea, Kim Jong Un, Presidente del Partito del Lavoro di Corea, Presidente della Commissione Affari di Stato della RPDC e Comandante supremo delle forze armate della RPDC, ha visitato il cimitero dei Martiri dei Volontari del popolo cinese nel distretto di Hoechang della provincia del Sud Phyongan per rendere un omaggio sublime ai martiri cinesi.

Vi erano presenti Choe Ryong Hae, Ri Pyong Chol e Kim Tok Hun, membri del Presidium dell’Ufficio Politico del Comitato Centrale del PLC; Pak Jong Chon, Kim Jae Ryong, Ri Il Hwan e Kim Hyong Jun, membri dell’UP del CC del PLC; Ri Son Gwon, ministro degli Esteri; comandanti delle armate dell’Esercito Popolare di Corea, tra cui l’ammiraglio Kim Myong Sik e il generale dell’aviazione Kim Kwang Hyok; Ri Yong Chol, presidente del comitato di Partito del distretto di Hoechang, e Kim In Chol, presidente del comitato popolare del già citato distretto.

Davanti al cimitero si era allineata la guardia d’onore dell’EPC.

All’arrivo del Dirigente supremo Kim Jong Un e dei quadri dirigenti del Partito, del governo e dell’esercito dinanzi al monumento ai martiri cinesi, sono stati solennemente eseguiti l’inno nazionale della Repubblica Popolare Cinese e l’inno patriottico del nostro paese.

Al suono della musica ufficiale, sono state deposte ai piedi del monumento una corona di fiori a nome di Kim Jong Un, delle corone a nome del CC del PLC, della Commissione Militare Centrale del PLC, della CAS della RPDC, del Presidium dell’Assemblea Popolare Suprema della RPDC, del Consiglio dei ministri della RPDC e dell’EPC.

Sui nastri delle corone era scritto: «I martiri dei Volontari del popolo cinese saranno immortali».

Kim Jong Un ha osservato un minuto di silenzio in memoria dei martiri cinesi.

Dopodiché, ha visitato la tomba di Mao Anying ubicata nel cimitero.

Davanti a essa è stata deposta una corona a nome di Kim Jong Un.

Sul nastro si poteva leggere: «Al martire Mao Anying».

Kim Jong Un ha reso omaggio a quest’ultimo.

Poi, ha fatto un giro del cimitero assieme ai suoi accompagnatori.

«70 anni ci separano ─ ha detto con emozione ─ dalla partecipazione di eccellenti figli e figlie del popolo cinese fratello alla sacra guerra di Liberazione della patria del nostro popolo. Ma le alte gesta e le fulgide azioni eroiche compiute dai Volontari del popolo cinese che ci hanno sostenuti a rischio della loro vita sotto la bandiera della resistenza antiamericana, dell’aiuto alla Corea, della protezione della famiglia e della difesa della patria, malgrado la loro situazione molto difficile, restano scolpite nella memoria del nostro popolo.

L’impegno dei Volontari del popolo cinese sul fronte coreano ha apportato un contributo storico alla grande vittoria nella guerra di Liberazione della patria. Questa vittoria, che gli eserciti e i popoli dei due paesi, Corea e Cina, hanno riportato a prezzo del loro sangue condividendo la buona e la cattiva sorte e considerando i loro destini come inseparabili, riveste una grandissima importanza ancora oggi nonostante il passare del tempo e il succedersi delle generazioni.

Tutto il territorio della nostra patria è impregnato del rosso sangue dei soldati dei Volontari del popolo cinese che, pronti a sfidare la morte, hanno lottato eroicamente sacrificando persino la loro gioventù e la loro vita preziose nel corso della sacra battaglia contro gli aggressori imperialisti. Il nostro Partito, il nostro governo e il nostro popolo non dimenticheranno mai il loro animo sublime e il loro nobile spirito di sacrificio».

Fonte: Rodong Sinmun

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...