III sessione allargata dell’Ufficio Politico dell’VIII Comitato Centrale del Partito del Lavoro di Corea

La III sessione allargata dell’Ufficio Politico dell’VIII Comitato Centrale del Partito del Lavoro di Corea si è svolta il 2 settembre nella sede del CC alla presenza del Segretario generale Kim Jong Un, in un momento in cui il popolo di tutto il paese avanza vigorosamente per raggiungere gli obiettivi del primo anno di esecuzione delle decisioni dell’VIII Congresso del Partito, dando prova di un ardore e di una capacità d’azione illimitati sotto la guida del grande Partito.

Vi hanno preso parte i membri del Presidium dell’UP e quelli titolari e supplenti dell’UP.

Hanno assistito, a titolo di osservatori, i quadri dipartimentali del CC, i segretari in carica dei comitati di Partito e i presidenti dei comitati popolari provinciali, cittadini e distrettuali, i quadri dirigenti della pubblica sicurezza, della magistratura, dei complessi e delle fabbriche principali, quadri del Consiglio dei ministri, dei ministeri e di altri organismi a livello centrale, delle forze armate e del settore del lavoro antiepidemico d’urgenza.

Kim Jong Un ha presieduto la riunione su mandato dell’UP.

Prima della discussione dell’ordine del giorno, egli ha spiegato lo scopo e la portata della convocazione della riunione, dicendo che per dare impulso alla realizzazione dei compiti politici principali del Partito e dello Stato è importante che le province, le città e i distretti adempiano alle loro responsabilità, e ha fatto una breve analisi delle questioni più pressanti che si pongono per garantire la sicurezza del nostro popolo e stabilizzare la sua vita.

Affermando che in seguito a questa riunione bisognerà adottare misure efficaci per promuovere energicamente i progetti a medio e a lungo termine nella prospettiva del futuro del paese, tra cui la protezione del territorio nazionale e dell’ambiente e l’esecuzione con successo dei compiti del momento, ha proposto le questioni da inserire nell’ordine del giorno, proposte che sono state esaminate dall’UP e approvate all’unanimità.

L’ordine del giorno verteva sui problemi che si pongono nella stretta applicazione della politica del Partito in materia di amministrazione del territorio nazionale, adozione di misure antiepidemiche più rigorose in funzione dell’aggravamento della crisi sanitaria mondiale, aumento della produzione di articoli di largo consumo e riuscita degli ultimi lavori agricoli di quest’anno.

Kim Jong Un ha innanzitutto analizzato in dettaglio lo stato dell’amministrazione del territorio nazionale in tutto il paese e ha precisato i compiti e i metodi per migliorare decisivamente quest’opera tramite l’accrescimento del ruolo delle province, delle città e dei distretti.

A questo proposito, ha detto, tra le altre cose:

«Quanto alla protezione del territorio nazionale e dell’ambiente, si tratta di un compito definito dalla politica del Partito, compito al quale stiamo dando in questi ultimi anni un impulso maggiore. Essendovi nel nostro paese un gran numero di montagne e di corsi d’acqua e una lunga linea costiera, l’amministrazione del territorio nazionale è l’edificazione economica più la condizione indispensabile alla sicurezza della popolazione e allo sviluppo del paese.

Nelle città e nei distretti si deve spingere energicamente e coi propri sforzi su questo lavoro per rendere la propria circoscrizione invulnerabile a ogni calamità naturale. Questa è l’idea centrale della presente sessione.

Tutte le organizzazioni del Partito e tutti gli organi del potere di provincia, città e distretto devono mobilitarsi per l’attuazione della politica del Partito in materia di amministrazione del territorio nazionale, facendosi un’idea pertinente dell’importanza e dell’urgenza che caratterizzano attualmente questo compito, così come delle esigenze del CC in merito.

La cosa più importante è adottare un punto di vista consistente nel concentrare le forze sull’amministrazione del territorio nazionale considerando questo compito come assolutamente prioritario nell’applicazione della politica economica del Partito. Attualmente, urge sopprimere coi fatti la minima fonte di pericolo che ostacoli l’edificazione del socialismo.

Mentre, sul piano mondiale, fenomeni metereologici disastrosi si moltiplicano e persino da noi compaiono di questi pericoli, l’atteggiamento nei riguardi di questo lavoro è direttamente legato a quello di amore per il paese e il popolo. I quadri dirigenti delle province, delle città e dei distretti devono imparare che non possono riuscire in nessun lavoro senza l’amministrazione del territorio nazionale e dargli priorità.

Le organizzazioni del Partito e gli organi del potere di provincia, città e distretto devono adottare correttamente delle misure e dei piani realistici ulteriori per migliorare quest’opera una volta per tutte.

I distretti di Songchon e di Unsan nella provincia del Sud Phyongan, spesso colpiti da inondazioni, si sono investiti prioritariamente in questo compito per trarne gran beneficio. Nelle città e nei distretti bisogna ispirarsi ai successi e alle esperienze di questi distretti che hanno incrementato la capacità organizzativa ed esecutiva delle organizzazioni del Partito e degli organi del potere applicando la politica del Partito e conducendo una lotta ardua per la trasformazione della natura, e stimolato la fiducia in sé e il coraggio delle masse, per trasformare ammirevolmente la propria circoscrizione.

Si devono prendere misure rigorose per far fronte ai pericoli climatici che hanno guadagnato in pericolosità in questi ultimi anni ed elaborare il piano con lungimiranza e attivamente, di modo da completare per l’essenziale, almeno per il periodo del piano quinquennale, la regolarizzazione dei corsi d’acqua, i lavori di contenimento per la protezione contro le erosioni, la riparazione delle dighe e i lavori di costruzione dei frangiflutti, e procedere a una manutenzione regolare.

Si devono rafforzare le basi materiali e tecniche per dare un energico impulso ai vasti lavori di trasformazione della natura e adottare dei provvedimenti minuziosi di gestione della crisi volte a minimizzare i danni delle catastrofi naturali come le inondazioni e i tifoni e, allo stesso tempo, procedere a un controllo giudiziario. I quadri dirigenti delle province, delle città e dei distretti devono, rispondendo interamente dell’amministrazione del territorio nazionale nelle loro rispettive regioni, curarsi dell’organizzazione e della direzione.

Niente sarà impossibile se si organizza e si stimola la forza del nostro popolo strettamente unito e se i quadri facenti parte del personale dirigente della rivoluzione adempiono alle loro responsabilità e al loro dovere. Tutti devono raddoppiare l’ardore per compiere una svolta decisiva nell’applicazione della politica del Partito in materia di amministrazione del territorio nazionale».

Kim Jong Un ha quindi insistito per rafforzare le misure antiepidemiche nazionali di fronte alla crisi sanitaria mondiale che va aggravandosi di giorno in giorno.

In particolare, ha detto:

«Attualmente, la pandemia mondiale non cessa di espandersi, lungi dal contenersi. Questo periglioso stato di cose richiede il rafforzamento delle misure antiepidemiche nazionali. Tutte le organizzazioni del Partito e tutti i quadri devono riesaminare il sistema antiepidemico nazionale e gli affari di questo settore, e condurre un’intensa campagna politica per risvegliare ancora una volta il fronte antiepidemico.

Nel lavoro antiepidemico bisogna appoggiarsi fermamente al metodo che permette di assicurare l’unità di pensiero e di volontà e una coscienza elevata da parte di tutto il popolo. I quadri devono mantenere un alto senso di responsabilità, ferocemente determinati a rispondere interamente, dinanzi al Partito e allo Stato, della sicurezza antiepidemica della loro regione.

Bisogna dotarsi di mezzi materiali e tecnici sufficienti per il rafforzamento della prevenzione contro l’epidemia. Gli uomini del settore del lavoro antiepidemico accresceranno la loro competenza professionale e il loro ruolo e perfezionare il sistema di prevenzione del nostro tipo.

Tutti i quadri devono dare prova di un’alta coscienza e di una grande dedizione e in tal modo contribuire energicamente a salvaguardare con certezza la sicurezza del popolo e dello Stato, profondamente coscienti che, al momento attuale, il rafforzamento della prevenzione contro l’epidemia è il compito più cruciale che non deve essere trascurato nemmeno per un istante».

Parimenti, Kim Jong Un ha proposto di aumentare la produzione di articoli di largo consumo nel settore dell’industria leggera.

Ha fatto soprattutto notare, per quanto lo riguarda:

«I quadri di questo settore devono organizzare e compiere con iniziativa e previdenza, e dinamicamente, il lavoro volto a eseguire il piano per quest’anno per dimostrare così la propria fedeltà al Partito e la propria dedizione al popolo con risultati sostanziali.

Per accrescere sensibilmente la produzione di articoli di largo consumo, è importante dare la priorità alla fornitura delle materie prime e dei materiali necessari alle fabbriche dell’industria leggera».

Kim Jong Un ha adottato un provvedimento cruciale in merito.

«Non si dimentichi che la nostra economia ha per missione di soddisfare i bisogni materiali della popolazione, e in tutti i settori, tra cui quelli chiave, si instauri una disciplina rigorosa per assicurare in tutta priorità i materiali necessari a detta produzione», ha affermato.

E ha proseguito:

«I comitati di Partito e i comitati popolari provinciali, cittadini e distrettuali devono adottare misure efficaci per approvvigionare le fabbriche dell’industria locale in materie prime e materiali conformemente alle particolarità della loro regione. Nel settore dell’industria leggera, va effettuato il riciclaggio con più energia e secondo procedure scientifiche e tecniche, procedere a un’organizzazione pianificata ed efficace della produzione e della fornitura di articoli di largo consumo dopo aver analizzato su tutti i piani e in dettaglio le esigenze materiali del popolo e attivare la produzione di articoli di prima necessità e quella di articoli di largo consumo “3 Agosto”.

Migliorare la qualità degli articoli di largo consumo non è meno importante dell’aumento della produzione. Si devono fabbricare dei prodotti di buona qualità tramite l’accrescimento del ruolo degli scienziati e dei tecnici, l’innalzamento del livello tecnico e professionale dei produttori e il rafforzamento della supervisione della qualità.

Le organizzazioni del Partito nel settore dell’industria leggera devono lanciare una campagna ideologica per l’esecuzione della politica del Partito in materia, valorizzando al massimo grado l’ardore dei quadri e dei produttori e compiendo innovazioni nella produzione di articoli di largo consumo. Bisogna inoltre eseguire alla lettera il compito definito per il primo anno del piano quinquennale».

Kim Jong Un ha definito il compito di realizzare indefettibilmente l’obiettivo della produzione cerealicola previsto grazie al successo degli ultimi lavori agricoli di quest’anno.

«Quest’anno, nel settore dell’agricoltura, è stata condotta una lotta vigorosa per l’aumento della produzione cerealicola col potente aiuto del Partito, dello Stato e del popolo interi, venendo a capo delle difficili condizioni causate dalla penuria generale e dalle condizioni climatiche sfavorevoli», ha osservato; «nell’immediato, bisogna concentrare le forze per aumentare al massimo la produzione cerealicola prima del raccolto».

E ha aggiunto:

«Bisogna fare in modo che i quadri, i membri del Partito e gli altri lavoratori del settore agricolo si mobilitino come un sol uomo e conducano al contempo con forza l’informazione politica e la motivazione economica per creare in tutta la società un’atmosfera favorevole all’assistenza alle campagne.

Ci si deve prender cura dell’organizzazione e della direzione per mobilitare tutti gli effettivi e i mezzi per il raccolto e la trebbiatura. A livello statale si forniranno in maniera responsabile gli strumenti agricoli, i materiali e gli equipaggiamenti necessari e si miglioreranno il trasporto, la trasformazione e la fornitura dei viveri.

Il CC prenderà delle misure per terminare con successo i lavori agricoli di quest’anno e aprire la via alla soluzione del problema alimentare della popolazione».

La riunione ha adottato delle corrispondenti decisioni.

Quindi, ha affrontato le questioni organizzative.

Prima di concludere la sessione, Kim Jong Un ha sottolineato ancora una volta che tutti i quadri della capitale e della provincia devono dar prova di una forza morale irriducibile, di una dedizione instancabile e di un’immensa capacità d’azione nell’applicazione delle decisioni e delle direttive del Partito, consci della missione fondamentale di cui si fanno carico dinanzi al Partito, alla rivoluzione e al popolo.

La riunione è stata un’occasione importante per dimostrare nuovamente la capacità di direzione invincibile del CC del nostro Partito, che conduce con sicurezza l’edificazione del socialismo sormontando coraggiosamente difficoltà e ostacoli sul suo cammino grazie alla valorizzazione senza riserve della forza unita e della capacità d’azione gigantesche del Partito e del popolo interi.

Fonte: Rodong Sinmun

Un pensiero su “III sessione allargata dell’Ufficio Politico dell’VIII Comitato Centrale del Partito del Lavoro di Corea

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...