Kim Jong Un pronuncia un discorso sulla politica governativa

Il 29 settembre, Kim Jong Un, Segretario generale del Partito del Lavoro di Corea e Presidente della Commissione per gli Affari di Stato della Repubblica Popolare Democratica di Corea, ha pronunciato un discorso sulla politica governativa intitolato Sull’orientamento della lotta attuale per un nuovo sviluppo dell’edificazione del socialismo, alla seduta del secondo giorno della V sessione della XIV Assemblea Popolare Suprema della RPDC.

Nel suo discorso, egli si è anzitutto congratulato con i deputati che hanno partecipato alla riunione dell’organo di potere supremo della rispettabile Repubblica, divenendo oggetto della speranza di decine di milioni di cittadini che conducono una lotta indomita sul fronte del lavoro per riportare una nuova e grande vittoria, e ha definito la politica del governo della Repubblica per la promozione energica di un nuovo sviluppo dell’edificazione del socialismo conformemente ai rapidi cambiamenti della situazione soggettiva e oggettiva.

Ha fatto una breve analisi dei cambiamenti positivi che sopraggiungono in tutti i campi, soprattutto la politica, l’economia, la cultura, la difesa nazionale e i rapporti con l’estero, affermando che l’edificazione del socialismo coreano promossa vittoriosamente avendo per ideologia direttrice il grande kimilsungismo-kimjongilismo è approdata a una nuova fase di notevole sviluppo in cui l’idea del primato del nostro Stato si materializza su tutti i piani, in occasione dell’VIII Congresso del PLC.

Ha detto in particolare:

Malgrado circostanze sfavorevoli e difficoltà, la potenza dell’unità unanime tra il Partito e le masse popolari, forza motrice dell’edificazione del socialismo, si rafforza ulteriormente grazie alla lotta costante, profonda e possente del nostro Partito e del nostro Stato per accrescere la forza indipendente e la forza motrice interna.

Il carattere popolare si è manifestato pienamente negli affari di Stato nel corso dell’opera volta a concretizzare strettamente l’idea del primato delle masse popolari preconizzata dal nostro Partito come il principale modo di governo nel quadro del socialismo, e il metodo e lo stile di lavoro dei quadri sono considerevolmente migliorati, di modo che la fiducia del popolo nel Partito e nello Stato si è approfondita e il suo ardore patriottico è cresciuto.

Soprattutto, sotto la direzione del Partito, l’Esercito Popolare è rimasto fedele al suo dovere rivoluzionario difendendo e aiutando sinceramente il popolo a prezzo del suo sudore patriottico per far sì che si perpetui con sicurezza e si rinsaldi al massimo la tradizione eccellente di unità tra l’esercito e il popolo.

Lo slancio dei nostri giovani, continuatori della rivoluzione, ha guadagnato in grandezza e l’ardore di recarsi volontari sui fronti difficili e ardui si è scatenato, un successo molto importante che ha aggiunto al vigore dell’edificazione del socialismo in corso; tali vittorie politiche, che permettono d’intravedere la durevole vittoria di questa edificazione così come le sue belle prospettive, costituiscono una forza infinita e un’immensa fierezza del nostro Partito e del nostro Stato.

Anche nell’ambito dell’edificazione economica si dà impulso con forza e lungimiranza ad ampie operazioni per rilanciare decisivamente le industrie metallurgica e chimica, che costituiscono la base dell’economia indipendente; sono stati promossi i progetti fondamentali di costruzione su larga scala realizzati con vigore e il lavoro mirante a innovare gli affari di vari settori, tra cui l’agricoltura, la gestione del territorio nazionale, l’amministrazione urbana, la scienza, l’insegnamento e la sanità pubblica, ottenendo dei successi che garantiscono la prosperità del Paese.

Nel settore della difesa nazionale, si accelera lo sviluppo di nuove e potenti armi in grado di gestire con sicurezza la situazione militare precaria della regione della penisola coreana e di stroncare completamente le manovre militari delle forze nemiche. Le nostre armi di punta che si sviluppano a un ritmo sensibilmente elevato e l’aspetto militante dell’Esercito Popolare, delle forze civili e della pubblica sicurezza bastano per convincersi della potenza del nostro Partito e del nostro Stato, che aprono con forza la via per riportare la vittoria del socialismo.

La politica estera indipendente della Repubblica, politica che rappresenta la giustizia e la verità e rappresenta un’abilità pratica perfetta, esercita un’influenza importante sulla scena politica internazionale e il prestigio del nostro Stato cresce col passare dei giorni sull’arena internazionale.

Tutto porta a credere con fierezza che il socialismo coreano marcia invariabilmente seguendo la via del suo sviluppo con una nuova vitalità, contando sulla forza autonoma che si potenzia senza posa.

Dopodiché, Kim Jong Un ha precisato i compiti politici che incombono attualmente al governo della Repubblica, indicando tra l’altro:

Il compito più importante che gli s’impone è, come ha proclamato solennemente l’VIII Congresso del nostro Partito, quello di dare origine a un nuovo sviluppo dell’edificazione del socialismo coreano ottenendo successi e cambiamenti effettivi attesi dal popolo, sin dal primo anno del piano quinquennale. In tutti i settori degli affari dello Stato, bisogna far valere di più lo spirito di devozione al popolo e bandire tutto ciò che è arretrato, non rivoluzionario e non militante su tutti i fronti dell’edificazione del socialismo e ottenere una nuova innovazione, una creazione ardita e un progresso continuo.

Il compito fondamentale da mantenere invariabilmente da parte del governo della Repubblica è quello di concentrare sempre grandi sforzi al rafforzamento della potenza politica e ideologica del socialismo coreano.

Per organizzare e portare a termine ogni lavoro bisogna attenersi fermamente al principio consistente nel privilegiare gli interessi dei lavoratori ordinari e nel risolvere tutti i problemi facendo ricorso all’ardore cosciente e all’entusiasmo creativo delle masse; i quadri incaricati della direzione sull’esecuzione della politica del Partito e dello Stato devono impegnarsi in via prioritaria a coltivare lo stile di lavoro popolare proprio del PLC e bisogna condurre senza sosta la formazione, il controllo e la lotta intransigente affinché non si manifesti la minima pratica antipopolare.

«Bisogna condurre in porto in tutta la società l’opera volta a inculcare l’idea del primato del nostro Stato e a materializzarla su tutti i piani» ha affermato, evidenziando i problemi che si pongono per consolidare ulteriormente le posizioni politiche e ideologiche del socialismo.

Kim Jong Un ha definito i compiti politici al fine di promuovere fortemente lo sviluppo indipendente e generalizzato dell’economia nazionale, dichiarando soprattutto:

Il governo della Repubblica deve elaborare correttamente un piano statale per lo sviluppo indipendente e generalizzato dell’economia nazionale e dare un forte impulso alla sua esecuzione creando con spirito d’iniziativa le condizioni necessarie; bisogna definire chiaramente l’obiettivo di prospettiva e il piano per fasi, consentendo ai settori e alle unità di lavoro in ritardo di raggiungere il livello mondiale, e per assicurare una direzione giudiziosa al fine di realizzarli in modo continuativo.

Il problema da risolvere prioritariamente al momento attuale negli affari economici è quello di produrre in quantità sufficiente materie prime e altri materiali, energia e attrezzature. Bisogna mantenere strettamente il principio di far precedere lo sviluppo economico generale da quello delle industrie metallurgica e chimica, settori principali che forniscono le materie prime ai settori fondamentali dell’economia nazionale.

Bisogna prendere misure economiche e tecniche minuziose per normalizzare a un livello elevato la produttività delle fonderie, delle acciaierie e delle miniere di ferro principali e promuovere simultaneamente l’allargamento della capacità e la modernizzazione dell’industria metallurgica per soddisfare in un prossimo futuro i bisogni nazionali in materia di ferro e di acciaio.

Nel settore chimico, bisogna dare un forte impulso, dietro garanzie scientifiche e tecniche, la creazione dell’industria chimica C1, oggetto dell’interesse e della speranza enormi di tutto il Paese, e sviluppare l’industria chimica di base con la glauberite quale materia prima iniziale; bisogna completare la produzione di carta e fibra dalle canne e accelerare lo sforzo per utilizzare la lignite come principale materia prima per l’industria chimica e la produzione interna del catalizzatore.

Lo Stato deve aumentare i suoi investimenti nei settori dell’industria elettrica e carbonifera e impegnarsi nel rafforzamento delle loro basi materiali e tecniche per soddisfare non soltanto i bisogni immediati ma anche quelli di prospettiva dell’economia nazionale.

Kim Jong Un ha precisato i compiti per la ristrutturazione generale delle ferrovie, avanguardia dell’economia nazionale, e ha affermato che l’industria meccanica e l’informatica devono essere sviluppate di modo da svolgere un ruolo importante nella produzione domestica di attrezzature e nella modernizzazione dell’economia nazionale.

Ha poi aggiunto:

La ristrutturazione dei processi produttivi attuali di vari settori dell’economia nazionale e l’accrescimento delle loro capacità produttive si rivelano essere di una necessità pressante per rafforzare l’indipendenza dell’economia statale; bisogna, seguendo la strategia di riaggiustamento e di rafforzamento del Partito, concentrare le forze sulla realizzazione dei progetti di costruzione fondamentali dal grande significato sul piano dell’economia nazionale per dare un impulso efficace all’allargamento della capacità produttiva prevista.

Nel settore dell’edilizia, bisogna completare entro la fine dell’anno la costruzione delle abitazioni nelle regioni di Songsin e di Songhwa, e impegnarsi successivamente nella costruzione di diecimila alloggi nella fase seguente per creare un altro quartiere residenziale e una città moderni, e introdurre un nuovo stile architettonico per inaugurare una nuova prosperità nell’edificazione della capitale.

La costruzione del settore di Komdok, di cui si è fatto carico l’Esercito Popolare, dev’essere portata a termine in un breve lasso di tempo e la costruzione di abitazioni va generalizzata anche nelle province, nelle città e nei distretti.

Bisogna elaborare un piano razionale per l’amministrazione del territorio nazionale in tutto il Paese e procedervi in modo responsabile, come anche alla tutela delle montagne e dei corsi d’acqua.

Attualmente, migliorare decisivamente la direzione e la gestione degli affari economici è un compito primordiale per rafforzare l’indipendenza dell’economia statale e far valere le sue potenzialità.

Lo Stato deve approfondire la sua direzione sugli affari economici esteri affinché tutte le attività commerciali si espandano e si sviluppino contribuendo a ridurre il grado di dipendenza economica dall’estero e a rafforzare la sua indipendenza.

Il compito rivoluzionario più importante e cruciale che s’impone per registrare un nuovo sviluppo nell’edificazione del socialismo è stabilizzare e migliorare la vita della popolazione.

Bisogna impegnarsi in via prioritaria nello sviluppo dell’agricoltura se si vuole assicurare al popolo una vita stabile e agiata.

Nel settore agricolo si devono studiare e applicare attivamente nuove tecniche e nuovi metodi agricoli di alta tecnologia, tra cui la regolazione razionale e giudiziosa della ripartizione di varietà e del tempo di semina, metodi per minimizzare i danni delle oscillazioni climatiche catastrofiche; le realizzazioni e le esperienze di valore delle unità di lavoro avanzate devono essere condivise e diffuse su larga scala.

Si deve definire come un compito politico fondamentale l’instaurazione del sistema scientifico di gestione dell’acqua e la risoluzione del problema dell’acqua e procedere a una gestione scientifica dell’acqua allo scopo di prevenire i danni da siccità e inondazione e garantire un quantitativo d’acqua sufficiente per l’agricoltura.

I mezzi di osservazione meteorologica devono essere modernizzati, e vanno assicurate alla perfezione prontezza, scientificità e precisione delle previsioni meteo al fine di far fronte in tempo utile alle condizioni meteorologiche anormali.

Nel settore dell’allevamento bisogna aumentare sensibilmente il numero di capre e di buoi conformemente alla politica del Partito consistente nell’ottenere carne dall’erba, e generalizzare l’allevamento di conigli nel quadro di un movimento popolare.

Soprattutto, conducendo efficacemente il lavoro volto ad attuare la nuova politica di puericultura del nostro Partito, si moltiplicherà per tre e anche oltre la quantità di produzione di latte in tutto il Paese, si svilupperà la tecnica di processamento del latte e si assicurerà strettamente l’alta qualità dei prodotti latticini.

Bisogna intensificare la produzione frutticola e legumiera e costruire un gran numero di serre orticole su larga scala, rilanciare la produzione di impianti industriali, tra cui le piante oleaginose, per dare un contributo efficace al miglioramento della vita del popolo.

La città di Pyongyang, le province, le città e i distretti dovranno condurre campagne dinamiche in cui gli uni si superano e imparano dagli altri, condividendo le reciproche esperienze, dopo aver creato nuove unità modello nel settore agricolo come richiesto dallo sviluppo dei tempi. Bisogna lanciare una campagna per sradicare la vanteria in questo campo.

Il modo con cui procurarsi prodotti agricoli come il grano va definito e applicato in maniera appropriata al fine di aumentare l’entusiasmo dei lavoratori agricoli per le attività produttive, soddisfacendo al contempo la domanda nazionale.

Egli ha indicato in dettaglio le problematiche relative all’intensificazione dell’assistenza statale al settore agricolo, all’istituzione di sedi dell’amministrazione alimentare e alla modernizzazione del processamento del grano.

Ha inoltre chiarificato i progetti e le idee fondamentali circa la promozione dello sviluppo dell’edilizia locale e del rinnovamento delle aree rurali socialiste adottando la fornitura incondizionata di cemento da parte dello Stato alle città e ai distretti a partire dall’anno prossimo come una politica e una legge.

Kim Jong Un ha menzionato i compiti politici che si presentano per migliorare la vita materiale e culturale del popolo grazie allo sviluppo dell’industria leggera.

«Il compito prioritario che incombe attualmente per la garanzia della vita del popolo è quello di produrre maggiori articoli di prima necessità richiesti dalla popolazione, facendo funzionare a pieno rendimento le fabbriche dell’industria leggera; lo Stato fornirà senza condizioni, con più di sei mesi d’anticipo, le materie prime e i materiali necessari alla produzione di articoli di largo consumo», ha detto.

«Il settore dell’industria leggera procederà alla produzione domestica e al riciclaggio delle materie prime in base alle procedure scientifiche e tecniche considerando quest’opera come un compito politico fondamentale», ha affermato.

Kim Jong Un ha insistito soprattutto sulla necessità di rinsaldare lo spirito di devozione al popolo nella produzione di articoli di consumo, definendo come compito fondamentale del settore dell’industria leggera il miglioramento della qualità di questi articoli, l’arricchimento della loro gamma e la riduzione del prezzo di costo.

Inoltre, ha ripetuto di completare al più presto i lavori di costruzione delle fabbriche locali del distretto di Kimhwa nella provincia del Kangwon che stanno venendo ristrutturate e standardizzate a titolo dimostrativo e, sulla base di queste esperienze, procedere quanto prima alla ristrutturazione tecnica degli stabilimenti industriali locali in città e distretti di tutto il paese, e ha specificato i metodi per mobilitare senza riserve materie prime locali dall’industria leggera al fine di aumentare la produzione di articoli di consumo, per attivare la produzione di articoli di largo consumo “3 Agosto” e beni di uso quotidiano, e accrescere il ruolo del commercio socialista.

Kim Jong Un ha parlato dei compiti politici consistenti nell’impegnarsi nello sviluppo dell’industria dei prodotti acquatici, affermando tra le altre cose:

Nel settore dei prodotti acquatici bisogna accelerare l’ammodernamento e la riparazione di barche e attrezzi da pesca, catturare più pesce attraverso una pesca intensiva e produrre vari tipi di cibo per pesci come le conserve di pesce e altri, per arricchire la dieta del nostro popolo.

Allo stesso tempo, è necessario procedere in maniera metodica alla tutela e gestione delle risorse acquatiche, controllare rigorosamente gli atti di distruzione delle stesse, attivare gli allevamenti di mare, di fiume e di lago e generalizzare la piscicoltura e l’acquacoltura per generare più prodotti acquatici.

Kim Jong Un ha affermato che il grado di civiltà di un Paese è un criterio importante per valutare il suo potenziale nazionale e anche un indice che mostra la prosperità, lo sviluppo e il futuro dello Stato, e ha chiarito le questioni importanti che sorgono in tutti i settori della cultura socialista, tra cui la scienza, l’istruzione e la sanità pubblica.

Considerando invariabilmente la scienza e la tecnologia come una delle politiche importanti dello Stato, il governo della Repubblica deve applicare questa politica in tutti i campi e in tutti i settori, sviluppare un piano e un obiettivo solidi, basati su scienza e tecnologia, e affrontare tutti i problemi che sorgono nella produzione e nell’edilizia, danno priorità allo sviluppo e all’innovazione scientifica e tecnica, e formano le proprie forze scientifiche e tecniche in modo che sia consuetudine nazionale che esse svolgano un ruolo essenziale e preponderante.

Il settore della ricerca scientifica deve assumere come compito essenziale e preliminare quello di risolvere quanto prima gli scottanti problemi scientifici e tecnici posti nella costruzione economica e nella vita della popolazione, e di stimolare la ricerca per realizzarla, per introdurre attivamente in realtà i loro risultati per poter produrre effetti tangibili.

Ha detto che fare del nostro Paese il Paese dell’istruzione superiore è un compito cruciale del governo della Repubblica, sottolineando che è necessario inaugurare un nuovo sviluppo dell’educazione socialista facendosi guidare dalla politica dell’importanza dell’istruzione e dei talenti sostenuta dal Partito.

Ha dichiarato in particolare:

Preparare un sistema sanitario per migliorare efficacemente la salute di tutte le persone è un compito importante che non può essere trascurato un solo istante; vanno prese misure decisive per stabilire un alto livello di basi materiali e tecniche per il settore della sanità pubblica e per migliorare il servizio medico.

Il governo della Repubblica, la cui missione è guidare il popolo e i bambini sulla retta via, essendo responsabile del loro destino e della loro vita spirituale e culturale, deve sviluppare debitamente la letteratura, le arti, i media e lo sport in conformità con i requisiti dei tempi e della situazione attuale, ai bisogni e alle aspirazioni del popolo.

Il governo della Repubblica deve costantemente approfondire, in accordo con la mentalità degli uomini e il mutamento della situazione, l’opera tesa a rafforzare metodicamente tra i quadri, i lavoratori e i membri della nuova generazione la formazione alla morale e all’educazione comunista collettivista.

Kim Jong Un ha proposto di rafforzare ulteriormente il lavoro antiepidemico che il governo della Repubblica deve svolgere perfettamente, attribuendogli la massima importanza.

«Il rafforzamento del potenziale di difesa nazionale è il diritto più importante di uno Stato sovrano. L’esistenza e lo sviluppo del nostro socialismo non sono affatto impensabili senza il costante rafforzamento del potenziale dello Stato. È necessario rafforzare con tutti i mezzi le forze armate della Repubblica, applicare ad alto livello l’adattamento dell’industria bellica alla situazione del paese, la sua modernizzazione e il suo miglioramento scientifico per raggiungere perfettamente nella pratica gli obiettivi della costruzione di difesa nazionale definita dall’VIII Congresso del Partito», ha detto.

«Occorre rafforzare la legislazione socialista e aumentare le funzioni e il ruolo del potere popolare secondo gli imperativi del tempo per consolidare quanto più possibile le nostre posizioni politiche e ideologiche, nonché le nostre posizioni di classe», ha aggiunto.

Kim Jong Un ha riassunto le attuali relazioni Nord-Sud e la situazione nella penisola coreana, ancora segnata da precarietà e gravi tensioni, e ha definito l’attuale politica verso il Sud.

Le autorità sudcoreane parlano a voce alta della cooperazione internazionale, obbedendo sempre agli Stati Uniti e chiedendo sostegno e collaborazione dall’estero. La Corea del Sud ha recentemente proposto di dichiarare la fine della guerra. Ma, se i fattori che costituiscono il motivo della sfiducia e del confronto tra Nord e Sud vengono lasciati così come sono, gli atti ostili continueranno anche dopo questa dichiarazione e potranno verificarsi varie forme di scontro imprevisto, causando solo preoccupazione per l’intera nazione e la comunità internazionale.

Attualmente, in Corea del Sud, con il pretesto di imbrigliare la nostra Repubblica, si svolgono apertamente tutti i tipi di esercitazioni militari e manovre per aumentare le forze armate, e continuano sempre a usare parole e atti di natura tale da provocarci e sfidarci.

Prima di dichiarare la fine della guerra, deve essere assicurato il rispetto reciproco, e soprattutto vanno revocati il ​​pregiudizio e l’atteggiamento imparziale e doppio, nonché la visione e la politica di ostilità verso gli altri: tale è la nostra costante richiesta e il compito di grande importanza che deve essere svolto in via prioritaria per migliorare i rapporti Nord-Sud e aprirne brillanti prospettive.

È importante che le autorità sudcoreane modifichino il punto di vista e le abitudini ostili nei confronti della nostra Repubblica, trattino seriamente le relazioni Nord-Sud secondo il principio del mantenimento della posizione di indipendenza nazionale non a parole ma con i fatti e risolvano soprattutto il problema fondamentale, e applichino seriamente e lealmente le dichiarazioni Nord-Sud.

Negli ultimi giorni Stati Uniti e Corea del Sud si sono impegnati nella crescita inquietante e preoccupante delle forze armate e delle loro manovre militari congiunte. Distruggono così la stabilità e l’equilibrio intorno alla penisola coreana e causano pericoli di conflitti più complicati. Dobbiamo condannare categoricamente la teoria del bandito degli Stati Uniti e della Corea del Sud e mantenere rigorosamente la nostra posizione ferma per tenere sotto controllo questa pericolosa corrente e prendere tutte le misure potenti necessarie.

Il ristabilimento delle relazioni Nord-Sud e il loro sviluppo in una nuova fase o il perdurare della grave situazione attuale dipendono dall’atteggiamento delle autorità sudcoreane. Lo ribadiamo chiaramente ancora una volta.

Kim Jong Un ha espresso la volontà di riattivare dall’inizio di ottobre le linee di collegamento e di comunicazione Nord-Sud interrotte a causa del peggioramento delle relazioni bilaterali, nell’ambito dello sforzo per raggiungere la speranza e l’augurio di tutta la nazione per i primi miglioramento delle attuali relazioni anormali Nord-Sud e l’instaurazione di una pace duratura nella penisola coreana.

Ha analizzato l’attuale situazione politica internazionale e ha indicato che nel campo degli affari esteri bisogna affrontare il volubile contesto esterno con più iniziativa e più attivamente.

«Oggi il mondo si trova di fronte a gravi crisi e sfide, ma il pericolo essenziale risiede nei diktat e nel dispotismo degli Stati Uniti e delle forze dietro di loro, che stanno demolendo le basi della pace e della stabilità internazionale; la struttura delle relazioni internazionali si sta trasformando in quella della “nuova Guerra fredda” a causa della politica estera unilaterale e iniqua degli Stati Uniti e va complicandosi: tali sono le caratteristiche del mutamento dell’attuale situazione internazionale», ha affermato.

Kim Jong Un ha proposto al settore degli affari esteri di adottare misure tattiche perfette volte ad applicare rigorosamente, sulla base dell’attento studio e analisi della tendenza dell’attuale amministrazione statunitense nei confronti della RPDC, dal punto di vista della situazione politica degli Stati Uniti e degli equilibri di potere in repentino mutamento, dal punto di vista delle loro correlazioni, il progetto strategico del governo della Repubblica nei confronti degli Stati Uniti.

In particolare ha affermato:

Dobbiamo impegnarci principalmente nel lavoro volto ad affrontare con spirito di iniziativa la situazione politica internazionale e l’ambiente circostante sempre più instabile e concentrare grandi sforzi nell’operare per salvaguardare in modo sicuro la sovranità e l’indipendenza del nostro Paese e i suoi interessi di sviluppo indipendente.

Il governo della nostra Repubblica svilupperà relazioni amichevoli e di buon vicinato con tutti i Paesi che rispettano la nostra sovranità e ci trattano amichevolmente, e adempirà alle sue responsabilità e al suo ruolo nello sforzo di salvaguardare la pace e la stabilità nella penisola coreana.

Il nostro Partito e il governo della nostra Repubblica resteranno infinitamente fedeli al grande popolo e svolgeranno la loro pesante missione e responsabilità con i loro più grandi sforzi.

Lavoriamo tutti energicamente per la ricchezza, il potere e la prosperità della RPDC, grande patria, per la felicità e la sicurezza del nostro grande popolo, per un nuovo sviluppo della nostra costruzione del socialismo, inalberando la parola d’ordine: “Divinizzazione del popolo”, “Unità unanime” e “Fiducia in sé”.

Il discorso pronunciato da Kim Jong Un costituisce un grande programma immortale che infonde energia e coraggio illimitati in tutte le persone che avanzano sulla strada della vittoria tracciata dall’VIII Congresso del Partito e stimolano energicamente lo sviluppo del nostro socialismo aumentando con ogni mezzo la capacità di azione dell’organo del potere statale.

Il testo integrale del discorso sarà pubblicato e distribuito alle organizzazioni del Partito a tutti i livelli, alle organizzazioni dei lavoratori, agli organi del potere popolare, agli organi delle forze armate, agli organi di giustizia, della magistratura, della pubblica sicurezza e agli organi competenti per gli affari relativi al Sud e all’estero.

Fonte: Ministero degli Affari Esteri della RPDC

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...