Riunione consultiva dell’Ufficio Politico del CC del Partito del Lavoro di Corea

L’Ufficio Politico del Comitato Centrale del Partito del Lavoro di Corea ha convocato il giorno 21 una riunione consultiva nella sede del CC del Partito e ha discusso il problema relativo all’adeguamento e al rafforzamento dell’attuale capacità di prevenzione epidemica dello Stato e ai preparativi per la V sessione plenaria dell’VIII Comitato Centrale.

Kim Jong Un, Segretario generale del PLC, ha diretto la riunione.

Erano presenti per l’occasione i membri del Presidium e i membri titolari e supplenti dell’UP del CC.

Hanno partecipato in qualità di osservatori i funzionari del settore della profilassi d’emergenza dello Stato e un quadro dirigente del Ministero della Salute Pubblica.

L’UP ha ascoltato il rapporto del Centro Statale della Profilassi d’Emergenza sulla situazione della proliferazione dell’epidemia al 20 maggio.

Come prima cosa, si è discussa la questione di coordinare ed eseguire con maggior efficienza la politica di prevenzione del Partito e dello Stato conformemente al contenimento e al controllo stabili della situazione generale della trasmissione dell’epidemia nel paese.

L’UP ha valutato che, come risultato della grande battaglia profilattica di tutto il popolo per dimostrare al mondo intero la forza e lo spirito della Corea eroica nella guerra contro il COVID-19 coerentemente con la risoluzione e l’indicazione del CC del PLC di attribuire il carattere di massima emergenza al sistema di prevenzione dello Stato, sta rallentando gradualmente la proliferazione della pandemia su scala nazionale, aumenta ogni giorno il numero dei guariti e si riduce costantemente quello dei morti, in linea con gli altri indici di controllo stabili in tutte le regioni.

Il Segretario generale ha riassunto e analizzato lo stato del lavoro di prevenzione nei 9 giorni trascorsi dall’inizio della guerra profilattica contro il SARS-CoV-2.

Giudicando la tendenza positiva della campagna profilattica d’emergenza dello Stato, egli ha indicato che i successi ottenuti nella campagna attuale sono frutto della direzione accorta del Partito, della superiorità ideologica e politica del regime socialista e della sua tipica forza organizzata e unita.

«Regolando e ottimizzando incessantemente e in maniera duttile la politica di prevenzione conformemente alla situazione data e definendo la strategia e la tattica conseguenti dello Stato, bisogna continuare a sfruttare le possibilità di vittoria su tutto il fronte della profilassi e adottare misure multilaterali per poter rivitalizzare tutta l’economia», ha sottolineato.

Ha esortato a ricordare e armarsi ancora una volta, in tutto il Partito, delle misure profilattiche mantenute dal PLC per più di 2 anni dallo scoppio della pandemia nel mondo, dell’attuale orientamento e delle regole di prevenzione dello Stato e delle esperienze e delle lezioni acquisite nel corso della loro applicazione, di modo che si possano far capire di nuovo il ruolo e il dovere delle organizzazioni di partito e la missione dei militanti del Partito per superare la presente crisi ed elevare la coscienza di tutto il popolo.

Ha enumerato i compiti e i rimedi importanti per difendere con fermezza il settore sanitario del paese, contenendo quanto più possibile la proliferazione dell’epidemia, migliorando le misure mediche per gli ammalati e i positivi e mantenendo costantemente i principi generali e le misure di profilassi presentati dal Partito.

Ha dato istruzione di individuare con occhio vigile le carenze nei lavori statali rivelatesi questa volta e a preparare un’opportunità di conseguire uno sviluppo determinante della capacità reattiva dello Stato di fronte alle crisi.

Ha richiesto a tutti i settori e le unità di promuovere fortemente la regolazione e il rafforzamento con una visione strategica anziché misure temporanee e contingenti, come anche di studiare e di definire il piano di azione emergenziale e il sistema di lavoro nei casi di emergenza.

Ha evidenziato la necessità di conquistare a ogni costo la grande vittoria nella battaglia di tutto il popolo contro il SARS-CoV-2 prestando molta attenzione alla protezione della salute del personale medico e all’assicurazione delle sue condizioni di vita, promuovendo le virtù comuniste nell’eccellente stile della società coreana e potenziando lo spirito del patriottismo, del collettivismo e del socialismo.

Tornando a sottolineare la missione e il ruolo del Partito e le responsabilità dei funzionari di fronte all’attuale crisi sanitaria che affligge il paese, ha segnalato che le organizzazioni e i funzionari del Partito devono trovarsi laddove gli abitanti hanno paura e si sentono preoccupati e angosciati. Ha dato loro istruzione di fungere da muro antiproiettile a difesa del popolo con devozione illimitata e invariabile lealtà nei suoi confronti.

Subito dopo, ha fatto riferimento ai problemi importanti relativi al ruolo del settore giudiziario, della procura generale e della pubblica sicurezza e ai loro compiti immediati.

Con l’occasione si sono deliberate le questioni dell’installazione di centri di trattamento regionali incaricati di progettare e dirigere l’assistenza medica dinanzi all’epidemia, del conseguimento di una distribuzione equilibrata del personale medico in tutto il paese, dell’apertura nella città di Pyongyang, nelle province, nelle città e nei distretti di centri e di basi di distribuzione di farmaci per elevare l’efficienza, la rapidità e la sicurezza della somministrazione, dell’impiego nel trattamento delle medicine tradizionali di alta efficienza, dell’elevazione della capacità produttiva delle industrie farmaceutiche e dell’incremento delle varietà di kit di pronto soccorso e dell’adozione delle misure fondamentali ed efficaci volte a potenziare ulteriormente la base materiale e tecnica del settore sanitario.

Si sono inoltre adottate le misure politiche corrispondenti.

Dopodiché, la riunione ha discusso la tematica dell’invio alle province dei gruppi dirigenti di lavoro incaricati di verificare generalmente l’attuazione delle politiche del Partito e dello Stato nel primo semestre del 2022 come parte dei preparativi della V sessione plenaria dell’VIII Comitato Centrale del PLC.

«Parallelamente all’intensa campagna profilattica emergenziale dello Stato, bisogna spingere avanti con tenacia e senza sosta la lotta per applicare la linea del Partito per lo sviluppo generalizzato del socialismo» ha detto il Segretario generale, dando direttiva di organizzare coi membri dell’UP i gruppi dirigenti di lavoro con la missione di verificare e controllare per regioni e settori lo stato del compimento delle politiche del Partito e dello Stato, assegnate dalla IV sessione plenaria dell’VIII Comitato Centrale del PLC.

«Ai quadri dirigenti compete di assicurarsi sul campo della situazione del sistema profilattico d’emergenza per quanto riguarda la distribuzione di medicinali alla popolazione, il trattamento e la garanzia delle condizioni di vita, l’attuazione delle misure di prevenzione e, allo stesso tempo, della produzione nei settori industriali e dei lavori agricoli in ogni processo del settore agricolo per l’esecuzione dei principali compiti politici, così come l’adozione dei provvedimenti opportuni», ha precisato.

«Tenendo conto delle esigenze della rivoluzione in sviluppo, della tendenza della situazione e delle mutevoli circostanze, questi gruppi devono dirigere e aiutare attivamente in un ottica di sviluppo il lavoro volto a migliorare il funzionamento e l’operatività degli organi locali del Partito, del potere e le organizzazioni di massa che si assumono il compito di guidare l’attuazione delle politiche del Partito nelle rispettive zone», ha indicato.

«Accettando con serietà la missione importante affidata loro dal Partito e dal popolo, i quadri dirigenti che saranno inviati nelle province devono ricercare misure innovative sulla base della verifica corretta sul campo della situazione reale per poterne relazionare al plenum del CC e rifletterle nella risoluzione corrispondente» ha affermato, citando le soluzioni al riguardo.

La riunione ha deciso di fondare i gruppi dirigenti di lavoro principalmente composti dai membri del Presidium dell’UP e dai segretari del CC del Partito, includendovi i funzionari dei dipartimenti corrispondenti del CC e del personale necessario del Consiglio di Stato e del settore giudiziario e della procura e ha distribuito a ciascuno di essi le zone e i compiti di lavoro, tra gli altri dettagli del lavoro organizzativo.

Fonte: KCNA

Un pensiero su “Riunione consultiva dell’Ufficio Politico del CC del Partito del Lavoro di Corea

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...